Equipe

don Paolo Rocca ed équipe (Santa Severa)
Telefono
320 0477437
Email
es.iscrizioni@gmail.com
Sito web
http://www.domus-santasevera.it

Luogo

Istituto delle Suore di Maria Consolatrice - Santa Severa (RM)
Via Aurelia Km.55.200 - 00050 Santa Severa (RM)
QR Code

Data

10 Feb 2019 - 16 Feb 2019

Stato

Disponibile

Esercizi ignaziani (prima settimana) – don Paolo Galardi ed équipe Santa Severa

Gli esercizi spirituali ignaziani sono un’esperienza di preghiera, in cui la preghiera si intreccia con la vita.

La proposta degli esercizi non mira, infatti, a trasmettere nozioni, ma aiuta a sentire in profondità la risonanza esistenziale di ciò che si medita nel tentativo di passare dal sapere intellettuale al sapore vitale. Sant’Ignazio dice chiaramente che “Non è il molto sapere che sazia e soddisfa l’anima, ma il sentire e gustare le cose interiormente.”

Per entrare più intimamente nell’incontro a tu per Tu con il Dio vivente si propongono quotidianamente:
• Gli esercizi di preghiera, cioè le preghiere da fare con il materiale suggerito di volta in volta, nelle proposte del mattino e del pomeriggio incentrate sulla Parola di Dio, per coinvolgere anche la propria storia personale, riconosciuta come luogo di manifestazione del Signore
• L’esame della preghiera, dopo ogni preghiera si propone di fare una sintesi di ciò che è accaduto nella preghiera annotando pensieri e sentimenti emersi, secondo un metodo di preghiera che viene proposto
• Il colloquio con la guida, una verifica quotidiana personale su come procede la preghiera, per cogliere più in profondità l’azione di Dio e permettere di “adattare” le proposte alla storia particolare di ognuno.
Sempre agli esercizi spirituali ignaziani si propone il silenzio esteriore, raccomandato per favorire il silenzio interiore, che predispone all’ascolto della Parola.

Ignazio propone un cammino di quattro settimane, di cui noi proponiamo:

La prima settimana mira ad una conoscenza di Dio e di me nel suo sguardo, con un percorso purificativo che finisce con la riconciliazione, in cui ci si scopre sì peccatori, ma amati e perdonati, con l’occasione di essere redenti, salvati e ritrovare così la vita nel Signore.

La seconda settimana pone l’attenzione su come rimanere e rispondere all’amore ricevuto, cioè come amare alla maniera di Dio. Si verifica e approfondisce la sequela Christi, il come stare con il Signore, come fare la sua volontà, abbracciando la consapevolezza che solo il volere divino – che cioè l’umanità si scopra amata da Dio – porta al compimento della nostra vita. La seconda settimana aiuta perciò a fare le scelte di vita secondo il metodo del discernimento spirituale ignaziano: nuove scelte oppure l’approfondimento delle scelte già compiute nel proprio vissuto.

Nell’anno 2019 proponiamo anche il mese ignaziano che include tutte le quattro settimane degli Esercizi di sant’Ignazio. Si tratta quindi di un percorso completo che favorisce la radicalità e l’autenticità della vita cristiana, perché include in modo più approfondito la passione e la risurrezione di Cristo. La persona, grazie all’esperienza di preghiera autentica viene iniziata a vivere il discernimento spirituale nella vita quotidiana, perché coglie nelle profondità come l’amore di Dio tende a incarnarsi per raggiungere l’altro e quindi si fa viva la Parola: “Noi sappiamo che siamo passati dalla morte alla vita, perché amiamo i fratelli” (1Gv 3,14).